Si può mangiare il burro in gravidanza? È una domanda che spesso le donne incinta si chiedono, cercheremo di chiarire tutti i tuoi dubbi in questo articolo.

Durante questi nove mesi tu e il tuo bambino avrete bisogno di una dieta equilibrata e varia, tuttavia, bisognare prestare attenzione perché ci sono alimenti che non sono raccomandati per una donna incinta.

È sbagliato pensare che mangiare burro durante la gravidanza faccia male al corpo. Anche se è vero che i livelli di colesterolo forniti dal burro sono piuttosto elevati (240 milligrammi per 100 grammi, contro i 7 milligrammi della margarina, per esempio), possiamo affermare che la chiave è regolarne il consumo, ma è una regola che vale un po’ per tutto, esagerare fa male alla salute.

Vantaggi del consumo di burro in gravidanza

Il burro è raccomandato per i bambini, gli adolescenti in crescita e le donne in gravidanza, mentre gli adulti dovrebbero moderare maggiormente il loro consumo. Ricordiamo che gli specialisti della nutrizione consigliano che l’apporto totale di grassi o lipidi (tra cui il burro) non dovrebbe essere in quantità troppo significative in relazione all’apporto di carboidrati e proteine. In questo modo, tenendo un rapporto di circa il 30% di grassi nella propria dieta, l’uso del burro può essere assimilato dal nostro corpo in modo che riceva solo i benefici, e non le sue complicazioni (colesterolo alto, può portare al sovrappeso se mangiato quotidianamente in quantità elevate).

Mangiare uno o due pezzi di pane tostato con il burro è altamente nutriente e sano, soprattutto se si considera che i grassi sono indispensabili in quanto forniscono molti benefici per la vostra salute, non solo svantaggi come comunemente si pensa. Infatti, nonostante la percentuale di colesterolo sia molto più alta, si potrebbe dire che il burro è più sano della margarina perché è fatta artificialmente e ha molti componenti chimici.

Durante la gravidanza il vostro corpo consuma molta energia, il che vi fa sentire costantemente stanchi e sopraffatti. Il burro contiene alcune vitamine vitali, come la vitamina K, la vitamina E e la vitamina D. Queste vitamine svolgono un ruolo chiave nel facilitare l’assorbimento da parte del corpo di elementi importanti e nel fornire la necessaria spinta energetica, è molto comune per una donna incinta sentirsi stanca.

burro in gravidanza

Non solo la salute fisica della madre è importante durante la gravidanza, anche la sua salute mentale e le sue emozioni sono importanti. Lo stress della gravidanza può facilmente influenzare lo sviluppo del bambino e la forza della madre. Il burro contiene flavonoidi che riducono questi livelli di stress e aiutano a mantenere la calma.

Non è che il burro fa male al bambino?

Assolutamente no, durante la gravidanza è necessario avere dei buoni livelli di calcio in corpo, in quanto aiuta e favorisce lo sviluppo della struttura scheletrica del bambino, compresi i suoi denti, tutto dipende dalla presenza di calcio nel corpo. Il burro contiene una buona quantità di calcio che può essere utile a questo proposito.

Sappiamo tutti che un eccessivo apporto calorico nella propria dieta può provocare l’accumulo di grassi nelle gambe e nei fianchi (soprattutto nelle donne) e nell’addome (soprattutto negli uomini). Questo accumulo di cellule adipose può portare a complicazioni cardiovascolari e ipertensione. Ma non tutto è negativo, poiché i grassi sono assolutamente necessari per il corretto funzionamento dell’organismo.

Il grasso è uno dei componenti principali del burro. Per una donna che soffre di diabete gestazionale o ha una storia di problemi cardiaci, mangiare burro può aggravare ulteriormente questi sintomi. Le donne sovrappeso e obese corrono un rischio maggiore di ingrassare ulteriormente a causa del consumo di burro in quantità sbagliate. Quindi se rientrate in uno di questi casi il burro non fa per voi, meglio evitarlo completamente. In ogni caso è sempre meglio parlarne con il proprio medico per sentire la sua opinione.

Il burro salato è sicuro per le donne in gravidanza?

Qualsiasi tipo di burro è sicuro per una donna incinta, purché sia consumato in piccole quantità. Pertanto, il burro salato non è affatto pericoloso e può essere consumato senza preoccupazioni se non hai allergie o intolleranze.

Come abbiamo visto le donne in gravidanza possono mangiare il burro durante la gravidanza, la cosa importante è mantenere sempre un consumo moderato e non esagerare con le dosi, ad ogni modo è sempre meglio parlarne prima con il medico, in questo modo sarete sicure al 100% di non commettere errori.