La pratica di mangiarsi le unghie, anche nota come onicofagia, colpisce molte persone nel mondo, che sfogano in questo modo tensioni e stati d’animo ansiogeni. Ma mangiarsi le unghie non è bello né salutare, in quanto a nessuno piacciono le unghie rosicchiate e la pratica porta con sé la possibilità di contrarre infezioni batteriche e di sviluppare funghi sulle mani.

Sotto le unghie è pieno di batteri, spesso ci può essere anche lo stafilococco aureo, che può provocare infezioni e bolle. Mordendo le unghie fa si che questi batteri vengono trasportati dalle dita alla bocca, innescando un circolo vizioso!

La fascia di età più colpita è quella che va dai 10 ai 18 anni, ma ci sono anche moltissimi adulti che hanno questo brutto vizio, che come già detto è anche poco salutare.

Le cause principali che portano a mangiarsi le unghie sono l’ansia e lo stress.

Come si può quindi smettere di mangiare le unghie?

Non si tratta di un successo che si può ottenere in poche ore, ma in un percorso che può durare qualche periodo di tempo. La prima regola consiste nel trattare le unghie con prodotti irritanti, che possano farci desistere dal rosicchiarle. Nei centri che vendono prodotti per la bellezza sono commercializzati smalti che contengono sostanze dal sapore disgustoso, i quali si propongono come il metodo più veloce e pratico per smettere di mangiarci le unghie.

Tuttavia capita che gli onicofagi più accaniti riescono ad abituarsi al sapore di questi smalti, continuando non solo a rosicchiarsi le unghie, ma ingerendo anche sostanze nocive che sono presenti in questi prodotti.

Mangiarsi le unghie

Se vogliamo affidarci ai rimedi naturali, possiamo usare agenti irritanti come il peperoncino, il limone oppure il pepe, creando misture da spalmare sulle unghie. Dopo alcuni giorni cominceranno ad apparire i primi, visibili, risultati, per cui è giunto il momento di curare le nostre unghie con prodotti emollienti, massaggiandole con burro di karitè e con olio di mandorle dolci. Per placare la voglia di rosicchiare le unghie durante la notte, è ideale fare un bell’impacco a base di crema nutriente e indossare dei guanti in cotone che lasciano respirare la pelle.

Appena le unghie crescono, dipingiamole con un bello smalto dal colore neutro. La soddisfazione di vedere le unghie sane e resistenti ci aiuterà a scongiurare ricadute. Sicuramente l’aspetto legato all’abitudine chiede di essere combattuto con tenacia, ma aiutandoci con trucchi naturali e valutando le nostre belle unghie cresciute, gli ostacoli potranno essere superati con molta più semplicità! Mi raccomando cercare di risolvere questo problema, sia perché non è molto bello vedere le unghie masticate o una persona che si mangia le unghie ma anche perché è molto poco igienico con ripercussioni negative sulla vostra salute.