Il miele è dolce, sano e nutriente. Tutti hanno beneficiato delle proprietà benefiche del miele in un modo o nell’altro. Ma spesso ci chiediamo se le cose dolci non fanno male alla salute, o se è sicuro mangiare il miele in gravidanza. Nell’articolo di oggi, scoprirete se e come il miele può aiutarvi ad alleviare alcuni dei sintomi della gravidanza e in che modo può aiutare una persona incinta.

 

Quale miele scegliere durante la gravidanza

Prima di tutto, dovete verificare il miele che state per acquistare, se è certificato e pastorizzato è sicuro durante la gravidanza, potete godere di tutte le sue proprietà benefiche oltre che a gustarvi qualcosa di dolce e nutriente!

Una preoccupazione che spesso sorge è se il miele può causare il botulismo. Se sei incinta non ti devi preoccupare, il botulismo può colpire solo i bambini sotto l’anno di età perché il loro apparato digerente è ancora immaturo. 

Perché mangiare il miele durante la gravidanza fa bene? 

Il miele è composto per l’80% da carboidrati (provenienti dai suoi zuccheri) e per il 20% da acqua, ed è molto ricco di enzimi e acidi organici. Il miele ha le seguenti proprietà terapeutiche per le donne in gravidanza. 

Contiene acido folico, che stimola la formazione di globuli rossi. In gravidanza, i benefici dell’acido folico sono molto numerosi sia per la madre che per il feto. 

Stimola la formazione di anticorpi grazie all’acido ascorbico, al magnesio, al rame e allo zinco.

Il miele è una ricca fonte di vitamine e minerali, oltre che a fornire acido folico come detto in precedenza.

  • Il miele vi aiuterà ad alleviare i sintomi della gravidanza essendo ricco di antiossidanti dietetici con la sua potente natura antinfiammatoria, migliorerà il vostro benessere e vi aiuterà durante tutto lo sviluppo del vostro bambino!
  • Vi aiuterà a dormire, a volte si hanno complicazioni e si soffre di insonnia quando si è incinta, ma la buona notizia è che il miele contiene sostanze sedative che vi possono aiutare a riposare meglio.
  • Il miele può aiutare ad alleviare i sintomi del raffreddore. Durante la gravidanza si consiglia di evitare il più possibile l’assunzione di farmaci o antibiotici forti. Il miele, con la sua azione antinfiammatoria, può essere un ottimo rimedio naturale. Inoltre si consiglia di combinare il miele con altri ingredienti naturali come lo zenzero o il limone. Un bicchiere di acqua al limone o di tè allo zenzero con miele lenirà il mal di gola e vi sentirete come nuovi.   

Inoltre Il miele contiene antiossidanti che rafforzano il sistema immunitario e la sua capacità antimicrobica combatte le infezioni della pelle e del corpo. 

Può anche alleviare il bruciore di stomaco. Un bicchiere di latte caldo con miele vi farà sentire meglio!

Aiuta anche il processo digestivo. Il consumo di miele stimola l’attività intestinale, quindi sarà utile quando si hanno problemi di stomaco durante la gravidanza. 

Ci sono anche altri benefici quando si mangia il miele in gravidanza,  come già accennato questo alimento contiene acido folico, il quale ha le seguenti proprietà: 

  • È essenziale per la formazione delle cellule del sangue.  
  • Diminuisce la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari.  
  • Aiuterà ad aumentare l’appetito della donna incinta quando magari non lo ha. 
  • Stimola la formazione di acidi digestivi, aiutando così il processo digestivo.  
  • Partecipa al metabolismo di DNA, RNA e proteine.
Troppo miele fa male?

Se sei incinta e decidi di bere miele, acquista un buon miele biologico e certificato, gustalo con un buon bicchiere di latte e un cucchiaino di miele. E ricordate che come tutto esagerare fa male, ma un cucchiaino di miele al giorno vi farà beneficiare di tutte le proprietà fantastiche del miele. Non bisogna esagerare perché contiene una grande quantità di zuccheri, quindi un cucchiaino o due al giorno è più che sufficiente! 

Come ultima raccomandazione vi consiglio di consultare il proprio medico se avete dei dubbi, poiché ci sono persone allergiche al miele. In tal caso, sarà lui a stabilire se nel vostro specifico caso è possibile consumarlo.