img
Home / Psiche / Niente grassi in chiesa. Il dress code anche per pregare

Niente grassi in chiesa. Il dress code anche per pregare

/
/
/

Ci sono chiese, nel mondo, in cui i grassi e i poco “glam” non sono ammessi. Il dress code del luogo sacro di solito richiede di non indossare shorts, di essere vestiti in modo decente, di tenere un comportamento adeguato e così via. Tutte norme di buon senso; ma negli Stati Uniti, e precisamente nella New Creation Church di Hillsboro, Oregon, c’è un dress code molto più stringente.

Si va in chiesa come se si andasse in discoteca; è consigliato un look casual smart; vietato l’ingresso ai brutti, agli sciatti, agli obesi. “No al peso eccessivo“, si legge sul manifesto pubblicato online, che poi è stato rimosso in seguito a varie polemiche. “Il peso è qualcosa che si deve affrontare. Assicuratevi che vi state prendendo cura del vostro tempo, fate attività fisica e mangiate in modo appropriato”. Alle donne è richiesto di truccarsi e a tutti i fedeli è richiesto il casual smart, meglio se con jeans attillati.

In questa chiesa non confessionale si ricorda che “l’apparenza è di estrema importanza“, e che tutti devono mostrarsi al meglio. Tantissime le polemiche piovute su questo “regolamento”, ovviamente, che non solo è discriminatorio ma potrebbe anche provocare danni psicologici nei più deboli, che potrebbero non sentirsi abbastanza “cool” e adatti per far parte della società. Lanciare messaggi sbagliati, soprattutto ai più giovani, può essere molto deleterio… speriamo che dopo tutte queste polemiche l’abbiano capito anche nelle chiese d’America.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text