img
Home / Psiche / In vacanza la felicità è nell’acqua

In vacanza la felicità è nell’acqua

/
/
/

Vivere vicino all’acqua stimola il cervello e rende le persone felici, quindi la meta delle vacanze dovrebbe prevedere la sua presenza, che si tratti di laghi, fiumi o mari.

Il potere terapeutico dell’acqua è conosciuto dalla notte dei tempi, ma ora il suo valore sul benessere psicologico è stato sottolineato da uno studio condotto in dieci anni di ricerca e che alla fine ha dimostrato come l’acqua sia in grado di rilasciare le sostanze chimiche notoriamente legate al concetto di felicità.

Si tratta dell’ossitocina, della dopamina e della serotonina, sostanze che mettono il buon umore e aiutano a combattere attivamente lo stress. A ribadire lo studio ci ha pensato quindi un volume che si propone molto interessante e legato alla realtà, ‘Mente Blu: la scienza sorprendente che mostra come stare vicino, sopra, dentro o sotto l’acqua possa renderti più felice, più sano, più connesso e migliore in ciò che fai’ scritto da Wallace J. Nichols. L’autore ha rivelato i risultati dello studio e dimostrato perché l’acqua fa così bene alla salute del cervello.

Il benessere acquatico è secondo lo scrittore il frutto di una serie di fattori, che spaziano dal rilassante colore delle gradazioni dell’acqua fino alla capacità di rilassare la mente quando si sosta in prossimità di una costa marina. La musica dell’acqua è inoltre un suono di grande forza rilassante e l’effetto del paesaggio contribuisce a sedare lo stato di nervosismo e ad inserire l’uomo in un contesto naturale completo e ovattato, dove la produzione di sostanze felici si rivela essere più semplice e abbondante.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text