img
Home / Psiche / Ecco lo sportello contro i disturbi alimentari

Ecco lo sportello contro i disturbi alimentari

/
/
/

I problemi alimentari sono sempre più in aumento, soprattutto tra i più giovani. Cosa possono fare allora i genitori?

A tutte le mamme e i papà alle prese con il difficile rapporto dei figli con il cibo viene in aiuto il “Teen Nutritional Help”, uno sportello telefonico attivato da Nutrimente, associazione per la prevenzione, la cura e la conoscenza dei disturbi del comportamento alimentare.

L’associazione ha anche stilato un “Decalogo del genitore responsabile” con l’intento di dare indicazioni ai genitori su come comportarsi con i figli. Ecco i punti principali:

1) Essere una base sicura per i propri figli

2)    Favorire l’esplorazione

3) Fare attenzione al tipo di relazione

4) Alimentare l’autostima

5) Incoraggiare l’autonomia

6) Affrontare le difficoltà e non evitarle

7) Ascoltare in modo consapevole

8) Demitizzazione dell’immagine corporea

9) Guardare nel proprio piatto

10) Cercare soluzioni con empatia

Il servizio contro i disturbi alimentari è stato lanciato proprio nel periodo estivo, perché in questi mesi le patologie alimentari di solito ricominciano a riacutizzarsi. «Teen Nutritional Help nasce con l’intenzione di aiutare soprattutto i genitori dei ragazzi colpiti da disturbi alimentari ad affrontare la problematica nel modo più corretto – afferma la psichiatra Sara Bertelli, presidente dell’Associazione Nutrimente Onlus. – Numerosi studi che riguardano questo disturbo, mettono in luce alcune caratteristiche familiari che possono contribuire alla loro insorgenza durante l’adolescenza. Entrambi i genitori, infatti, in epoca adolescenziale, sono chiamati a mantenere un sottile equilibrio fra cure affettuose e accettazione dell’autonomia».

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text