img
Home / Psiche / Psiche e Tecnologia / Perché pensiamo solo allo smartphone?

Perché pensiamo solo allo smartphone?

/
/
/

Sicuramente è capitato anche a voi: un amico o un familiare vi ignora durante la conversazione, o durante il pranzo, perché troppo impegnato a controllare il suo smartphone. L’evento è così diffuso, al giorno d’oggi, che si è guadagnato un nome specifico: phubbing.

Oggi, purtroppo, ignorare la persona che si ha di fronte, o interromperla continuamente per controllare se è arrivato un messaggio, una notifica o una mail, è considerato del tutto normale. Ma da cosa nasce questo strano comportamento?

A cercare di rispondere alla domanda ci hanno pensato i membri della University of Kent: la causa di questo fenomeno sarebbe da ricercare nella dipendenza da internet, nella paura di perdersi qualcosa di importante, e nella mancanza di autocontrollo. Secondo gli esperti il comportamento si diffonde come una malattia: è proprio l’essere “vittime” di ‘phubbing’ a portarci a nostra volta a ignorare gli altri mediante lo smartphone. Quali soluzioni? Semplice: dobbiamo essere noi i primi a interrompere la catena, e a far notare gentilmente agli altri che ci stanno ignorando per guardare una notifica virtuale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text