img
Home / Psicopatologie / Misurare l’ossitocina per diagnosticare la depressione post partum

Misurare l’ossitocina per diagnosticare la depressione post partum

/
/
/

La depressione post partum potrebbe essere prevenuta mediante l’analisi dell’ossitocina nei primi mesi di gravidanza. Uno studio ha infatti dimostrato che se i livelli di ossitocina sono elevati nel terzo trimestre di gravidanza potrebbero indicare la comparsa di questo problema al fine della gestazione. A sostenerlo è uno studio condotto dalla Northwestern University di Chicago, recentemente pubblicato su Archives of Women’s Mental Health.

Lo studio ha coinvolto 66 donne in gravidanza e i ricercatori hanno misurato i loro livelli di ossitocina nel primo trimestre e i sintomi della depressione post parto. 13 partecipanti hanno dimostrato un’associazione fra alti valori di ormone e la comparsa dei sintomi depressivi una volta conclusa la gravidanza. Più alta era l’ossitocina e più elevati erano infatti i sintomi depressivi quali la nausea, l’insonnia, l’inappetenza, la stanchezza e lo stress.

L’associazione e l’alto numero di donne che l’hanno dimostrata hanno stupito anche gli stessi ricercatori, che si sono spinti ad un’analisi più profonda della correlazione. Le donne coinvolte erano inoltre accomunate dalla comparsa di sintomi depressivi anche lievi e quindi l’aumento di ossitocina potrebbe essere inteso come un campanello di allarme per evitare che si manifesti la depressione post partum.

Secondo gli studiosi, avere già sperimentato nel passato la depressione, anche in forma lieve, potrebbe avere alterato i recettori dell’ossitocina e averli resi meno efficienti. La ricerca si rivela inoltre utile perché può fissare nell’ossitocina una sorta di marcatore utile da analizzare per prevenire casi di depressione post parto in tutte le donne. A seguito di una rilevazione di alti valori, le neo mamme possono infatti iniziare percorsi di cura e di prevenzione atti a scongiurare che si inneschi la patologia depressiva.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text