img
Home / Psiche / Ed ecco a voi la psicologia del regalo

Ed ecco a voi la psicologia del regalo

/
/
/

Countdown per l’arrivo delle feste e quindi per la consegna dei regali. Ogni anno Natale e le sue festività richiamano all’ordine le persone, perché devono fermarsi a pensare a quali doni fare ai propri cari. Si tratta di una tradizione, che non può essere dimenticata, né tantomeno fermata, e che merita di essere analizzata dal punto di vista psicologico perché potrebbe riservare delle sorprese decisamente interessanti.

Ma qual è la psicologia del regalo? Secondo Catherine Roster dell’Università del New Mexico, i regali più sbagliati sono quelli che vengono fatti alle persone più ‘distanti’ dal punto di vista emotivo. Se ci fermiamo a meditare possiamo infatti comprendere che rare sono le occasioni nelle quali si è indossata la cravatta regalata dal capoufficio o si è usata la penna donata dal collega.

La ragione va ricercata nella vicinanza, ovvero nell’empatia che si instaura fra i familiari e le persone care. La psicologa ha raccolto tante testimonianze nel suo studio e ha dimostrato che è più difficile fare regali sbagliati alle persone care, perché si conoscono i loro gusti, si sa cosa serve loro e soprattutto si percepiscono i desideri personali. Questi tratti non sono collegabili alle persone con le quali si ha un rapporto di puro lavoro o di conoscenza superficiale, le quali rischiano di ‘beccarsi’ i doni più sbagliati.

La reazione al regalo sbagliato è molto interessante, perché solitamente si accompagna ad un sorriso gelido e anche alla difficoltà di sentire pronunciata la parola grazie. La psicologa afferma che per fare una media corretta dei regali si può sbagliare anche con le persone care, che sono più inclini a perdonare se il regalo è brutto o sgradito. Ma ciò, di base, non succede, quindi la psicologia del regalo è, e sarà per sempre, legata al livello di conoscenza, ma anche di empatia e di amore che si prova per le persone che ci sono vicine. Più alti sono questi livelli e migliore sarà il regalo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text