Home / Psiche / Psicologia e sesso, le cause del “matrimonio bianco”

Psicologia e sesso, le cause del “matrimonio bianco”

/
/
/

Il “matrimonio bianco” rappresenta una condizione secondo la quale in un rapporto di coppia, consolidato con l’unione matrimoniale, non si consuma il rapporto sessuale, per motivazioni differenti.

Molto spesso, il matrimonio bianco non è una condizione cercata o voluta, ma una situazione in cui ci si ritrova, per cause controverse e spesso differenti tra uomo e donna: ciò che emerge, comunque, è che in questi casi la mancanza di rapporti sessuali completi tra i due coniugi è una condizione frustrante, non desiderata, che causa situazioni spiacevoli, litigi, ed assenza totale di dialogo.

Per uscire da questo baratro, occorre prima di tutto capire dove stanno le cause: il matrimonio bianco e l’assenza di rapporti sessuali all’interno del rapporto di coppia, talvolta, possono essere determinati solo da uno dei due componenti, per motivazioni fisiche o psicologiche.

Molto comuni nella donna sono vaginismo e dispareunia, considerate spesso come alibi inconscio per evitare di concedersi completamente all’uomo: il vaginismo rappresenta una condizione fisiologica di chiusura dei muscoli della vagina, per la quale la vagina stessa è impenetrabile; la dispareunia, che può avere anche cause organiche, indica invece il dolore fisso che prova una donna durante il rapporto sessuale.

Negli uomini, eiaculazione precoce e disfunzione erettile possono essere le cause principali; originate da problemi spesso psicologici, queste due problematiche spesso portano l’uomo ad evitare l’intimità, spesso per paura di essere giudicato o malvisto dalla propria partner.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text