Home / Psicopatologie / Neuropsicologia / Pessimismo cronico? Colpa di un gene

Pessimismo cronico? Colpa di un gene

/
/
/

Avete mai incontrato persone che hanno la capacità di smorzare ogni entusiasmo, mettervi di malumore, notare sempre un difetto quando ci sono mille pregi? A volte sembra proprio che ci siano individui incapaci di astenersi da una critica.

Ci sarebbe una spiegazione: alcune persone sono geneticamente predisposte a vedere il lato negativo di tutti gli eventi secondo un nuovo studio pubblicato su Psychological Science (Todd et al., 2013).

Il responsabile del “vedo tutto nero” sarebbe il gene ADRA2b, come spiega la Prof.Rebecca Todd:

“E’ il primo studio a mostrare come una variazione genetica influisce significativamente sul modo di percepire il mondo. I risultati mostrano come le persone guardino le cose attraverso una lente colorata ‘parzialmente genetica’ che può cambiare considerevolmente da individuo ad individuo”

Lo studio mostra come le persone in possesso della variante al gene ADRA2b siano in grado di percepire i tratti negativi delle informazione più di quelli positivi, mentre le persone prive di questa variante sono più disposte a sorvolare su questi particolari.

Il gene ADRA2b non si limiterebbe a ‘marcare’ differenze in ordine all’attenzione delle persone, ma influirebbe anche sulla memoria degli eventi negativi, esponendo a maggiori rischi di stress post-traumatico.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text