Home / Psicopatologie / Disagio Psicologico / Help Line:una voce per tutti

Help Line:una voce per tutti

/
/
/

E’ ormai un dato conosciuto a molti, l’elevato disagio soprattutto tra i giovanissimi del nostro territorio. Essere giovani al giorno d’oggi è sicuramente una continua battaglia ed, uscirne indenni, è la dimostrazione di un grande atto di forza degno di un super eroe.

I piccoli centri sono impregnati di giudizi, credenze e valori che vanno a contrastare quella che è la frenetica modernità e il sempre più esigente progresso che i giovani devono quotidianamente cavalcare per non restare indietro. La fragilità di un giovane, soprattutto se adolescente, alle prese con un’età ricca di cambiamenti e contraddizioni, di voglia di scappare via per essere liberi e il blocco nel restare attaccati ai forti legami, a volte, non viene presa in considerazione dagli adulti. Se a ciò aggiungiamo la precarietà che sta arrivando anche a diffondersi in piccoli centri, come i dintorni avellinesi, considerati da sempre “tranquilli e protetti”, allora la rottura con quella tranquillità e protezione scatena un’insoddisfazione forte, soprattutto nel giovane che si sta affacciando alla vita. Questa è una fragilità, che dobbiamo tenere d’occhio, un tipo di fragilità che il giovane non ammette di possedere ed è proprio questa che, molte volte, lo porta a lasciarsi andare ad esperienze trasgressive e pericolose, proprio per dover dimostrare ad ogni costo la sua forza e sicurezza, in un ambiente in cui più nulla è sicuro.

L’insicurezza economica e la forte crisi mette alla prova non solo i giovani ma anche adulti che, fino a qualche anno fa pensavano alla tranquillità di una pensione e alla gioia nel potersi finalmente godere la propria famiglia; tutto ciò oggi non è più pensabile. La rottura che ne potrebbe derivare è un tipo di rottura con tutto ciò che faceva in qualche modo vivere la realtà tenendo uniti valori e speranze. Questa rottura sempre più imminente, dovrebbe allarmarci. Se poi proviamo a spostare ancora un po‘ più in là il focus di attenzione, arriviamo a vedere un’altra realtà abbandonata a se stessa e cioè quella degli anziani. Problematica già esistente nei nostri territori e aggravata dall’arrivo della crisi. La solitudine di chi resta isolato a causa di una vita già trascorsa e considerata per questo “poco importante” mette una grande tristezza e dovrebbe far sollevare la coscienza di chi qualcosa potrebbe fare.

L’ASL di Ariano Irpino, diretta dall’Ingegnere Sergio Florio, insieme alla Caritas di Avellino, diretta dal Vescovo Francesco Marino, si è fatta portatrice di questo tipo di disagi e ha iniziato a vagliare le possibili porte di emergenza da mettere a disposizione di chi si trova a lottare ogni giorno contro questo tipo di problematiche e rischi dando il via a “Help Line”, progetto che vuole contrastare il fenomeno del rischio che corrono i giovani di oggi e non solo, attraverso una prevenzione basata sull’ascolto e sull’intervento psicologico. Un numero verde 800 50 50 58 a disposizione per accogliere una voce, che purtroppo è sempre più confusa dalla società attenta a modelli perfetti e irraggiungibili che i media propongono quotidianamente come la “normalità”, ci si può lasciare confondere da sempre più complicati e tecnologici modi di comunicare che spesso ingannano o travisano dialoghi e contatti genuini. Help Line offre allora un altro modo di comunicare, agire e viversi, offre cioè l’opportunità di poter creare un’alternativa laddove la strada sembra senza uscita. Questo progetto dà valore e peso ad una voce per tutti, laddove è necessario un intervento esterno repentino, ricordando che non è una vergogna ammettere di aver bisogno di aiuto.

Il numero verde 800 50 50 58 ( attivo 24 su 24 e gratuito sia da cellulari che da numeri fissi) è a disposizione di tutti coloro che pensano di non essere in grado di affrontare problematiche difficili e disagiate. Oltre al numero verde è attivo un sito internet  www.lastanzadeisegreti.it per poter entrare in contatto e chattare con psicologi in maniera del tutto anonima; per chi invece volesse scrivere e avere la possibilità di scambiare idee e confrontarsi riguardo situazioni disagiate può farlo al seguente indirizzo e-mail lastanzadeisegreti@hotmail.it. La sede di Help Line è sita presso l’Ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi (AV).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text