Home / Psicopatologie / Disagio Psicologico / L’obesita’ e’ una dipendenza?

L’obesita’ e’ una dipendenza?

/
/
/

Proprio come le persone tossicodipendenti o alcoliste, gli obesi sono spesso giudicati negativamente come individui incapaci di controllare i propri impulsi. Si può considerare l’obesità come una forma di dipendenza?

Mentre le persone tossicodipendenti sono talvolta giustificate dalla gente per l’ineluttabilità del loro legame alla sostanza d’abuso, lo stesso non avviene per le persone obese. Le persone grasse ricevono disapprovazione perchè non sanno negarsi il piacere del cibo. Molti dicono di non fidarsi dei grassi, perchè “non sanno controllarsi”. Traduzione? E’ colpa loro.

Nonostante ciò, molte evidenze scientifiche suggeriscono che l’obesità possa essere accomunata ad altre forme di dipendenza, molto più che l’alcol e la droga, dunque in quanto tale, spesso difficile da controllare. Studi del cervello condotti con la risonanza magnetica, hanno aiutato i ricercatori a comprendere i meccanismi cerebrali della dipendenza.

In particolare, presso la Yale University è stato condotto un esperimento a cui hanno partecipato soggetti selezionati come affetti da iperalimentazione. La risonanza magnetica è stata usata per osservare le risposte cerebrali a immagini che raffiguravano il cibo che ciascun soggetto amava, come pizza, gelato, ecc. Era previsto anche un gruppo di controllo, in cui a soggetti non obesi venivano mostrate immagini dei cibi preferiti. La risonanza mostrava che le persone obese avevano una risposta neurologica molto più forte di fronte alle immagini rispetto agli altri soggetti.

Lo studio è ancora preliminare e sicuramente non risolve il problema, ma lancia un amo: è sufficiente la dieta e la chirurgia per combattere l’obesità?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text