Home / Notizie / Fiducia e persuasione: il tocco femminile!

Fiducia e persuasione: il tocco femminile!

/
/
/

Proviamo a pensare a questo scenario: sera solitaria, quasi malinconica, annoiato dalla giornata lavorativa decidi di farti un giro per la città quando ad un tratto vieni attirato dallo sfarzo delle luci ed il profumo di soldi che esce dal casinò in fondo alla strada (sono consapevole che in Italia i casinò si contano sulle dita di una mano, ma qui a Londra, dove vivo, la situazione è molto diversa. I casinò sono ovunque, un pò come i bar nel Bel Paese. Non è comunque un problema, dobbiamo appunto: IMMAGINARE!).

Torniamo a noi:

ti metti davanti alla prima roulette che trovi, ti siedi e giochi un paio di mani… entrambe perdenti. Fai il terzo tentativo e ti va bene, recuperi i soldi delle due giocate precedenti, tornando a pari.

Proprio in questo momento ti accorgi, con la coda dell’occhio di una bella donna poco distante da te, che sembra interessata al tuo gioco (o forse a te). Fai un’altra puntata. Vinci ancora. Soddisfatto prendi le fish e pensi di andartene, ma la tua concentrazione è improvvisamente distrutta. Lei è accanto a te e sorridendo ti dice: “stai giocando davvero molto bene” e allunga la mano posandola sulla tua spalla.

A questo punto non solo decidi di continuare, ma aumenti anche il valore delle tue puntate. Perdi, ma lei ti incoraggia nuovamente, continuando a toccare la tua spalla… e tu scommetti ancora.

Cosa sta succedendo? Sei semplicemente così concentrato nel tentativo di impressionare una donna che continui a scommettere a caso? Forse. Per alcuni soggetti mi sentirei anche di rispondere “SI”, ma non a tutti si annebbia la mente appena vedono una persona dell’altro sesso (e rispondendo si l’articolo sarebbe gia’ finito). Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Psychological Science il motivo alla base sarebbe molto più profondo.

I partecipanti sono stati sottoposti ad un test per analizzare la loro modalità di assumere dei rischi: investendo denaro o facendo un azzardo notevole. Prima di iniziare la prova sono stati accolti nell’esperimento in tre modi differenti:

1- da un ricercatore di sesso femminile o maschile con un leggero tocco sulla spalla;

2- con una stretta di mano;

3- senza alcun contatto fisico.

Alla fine della prova i partecipanti sono stati invitati a compilare un questionario circa la sicurezza percepita rispetto al compito.

I partecipanti che sono stati toccati sulla spalla sono stati quelli che si sono dichiarati più sicuri, ma solo nel caso in cui a toccarli fosse stato lo sperimentatore donna. L’effetto si è presentato anche con la stretta di mano, anche se a livelli inferiori, ma è totalmente scomparso nel caso in cui lo sperimentatore fosse di sesso maschile.

Un altro aspetto molto interessante è che l’effetto è stato misurato su partecipanti sia uomini che donne, escludendo la mera componente sessuale come origine del fenomeno.

Tracciando un’analisi con ricerche precedenti, che hanno individuato il tocco femminile come in grado di calmare e rassenerare i bambini, è del tutto possibile che questo possa accadere anche con gli adulti, aumentando in loro la fiducia e, nell’esempio di prima, la disposizione al rischio.

Tornando al casinò: quante sono le probabilità che la donna in realtà lavori per il casinò ed abbia solo il compito di farvi abboccare?

Indipendentemente dalla risposta una cosa è certa: avete perso la concentrazione… e tra poco anche i soldi!

PsycHomer

– Fonte: Neuronarrative

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text