Home / Interviste / Sovrappeso e motivazione: parliamone col Dottor Mian

Sovrappeso e motivazione: parliamone col Dottor Mian

/
/
/

I chili in eccesso ci fanno soffrire. Facciamo tentativi su tentativi per perderli e alla fine, pur prefiggendoci obiettivi ambiziosi e a costo di grosso sacrifici, finiamo per fallire. In questo la nostra motivazione e la spinta a raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo contano molto. Per queste ragioni il supporto psicologico alla perdita di peso sta assumendo un’importante ruolo nel processo di dimagrimento.

emanuelmianIl dott. Emanuel Mian, Psicologo Responsabile dell’ Unità per i Disturbi del Comportamento Alimentare presso la Clinica Salus Alpe Adria, nonchè autore benemerito di Psicozoo, si occupa proprio di questo. Da anni il dottor Mian svolge ricerche sulla prevenzione, diagnosi e trattamento dei Disturbi Alimentari (Anoressia, Bulimia e Binge Eating), collaborando a vario titolo con Università e Centri di Ricerca in Italia (Università di Bologna, Torino e Trieste) ed all’estero (Università di Ghent e di Leuven e Unità per i Disturbi Alimentari St-Jozef di Kortenberg).

Per rispondere ai numerosi interrogativi sulla gestione del sovrappeso e dell’obesità, potrete incontrare il dottor Mian durante il VII Meeting INSIEME AMICIOBESI, che si terrà il 10 ottobre 2009 ore alle ore 14.00 a Milano presso l’Hotel Michelangelo, in Via Scarlatti 33.

Il seminario, dal titolo “Motivazione e Cambiamento nel supporto psicologico della persona obesa ed in sovrappeso” sarà un momento di incontro e confronto tra lo specialista ed i partecipanti all’evento, in merito ad una problematica sociale particolarmente sentita come quella del sovrappeso e dell’obesità.

sovrappeso sulla_bilancia_per_verificare_il_pesoCome mai, nonostante il desiderio di dimagrire e la spinta a raggiungere gli obiettivi desiderati, spesso falliamo ugualmente o non riusciamo a mantenere i risultati nel tempo? In questo ha grande importanza il concetto di “motivazione” un costrutto usato per spiegare l’inizio, la direzione, l’intensità e la persistenza di un comportamento diretto verso un obiettivo specifico. Senza la motivazione il fallimento è assicurato. Per queste ragioni, quando un paziente si rivolge allo Psicologo per essere aiutato a perdere peso, il processo, oltre alla diagnosi e trattamento delle complicanze mediche all’interno di un contesto multidisciplinare, deve tenere presente la valutazione e la gestione di un’adeguata motivazione e collaborazione del paziente durante l’intero arco del trattamento e oltre il rapporto psicologo-paziente.

Gli interventi per il trattamento dell’obesità, indipendentemente se di natura morbigena o meno, non possono prescindere da un approccio psicologico e motivazionale, in quanto quest’ultimo costituisce un ulteriore ed irrinunciabile strumento attraverso cui restituire agli individui affetti da tali problematiche la capacità di gestire in prima persona la propria salute.

sovrappesoQuali, dunque, le possibili strade da affrontare insieme al paziente obeso ed in sovrappeso, che si opti per una operazione in chirurgia bariatrica, o (se le condizioni lo permettono) per un approccio unicamente psicologico – motivazionale e nutrizionale?

Potrete ricevere queste ed altre risposte  durante l’incontro con il dottor Mian, all’interno del quale verranno esposte le metodologie che mirano ad osservare e monitorare il comportamento alimentare ed i fattori cognitivi del paziente (le idee che ha di se stesso e del suo comportamento) attraverso l’individuazione delle situazioni a rischio, lo sviluppo di adeguate abilità di fronteggiamento cognitivo e comportamentale e la modifica dei principali pensieri automatici negativi nei confronti dell’alimentazione e dell’attività fisica.

Ristabilendo delle buone abitudini alimentari e svolgendo una buona attività fisica, se si ha la giusta guida si può arrivare a riuscire nel controllo del proprio peso senza esserne ossessionati. In molti casi, basta imparare a tenere presenti i fattori biologici, psicologico- comportamentali e ambientali. Grazie al supporto dello psicologo, si può lavorare sull’immagine corporea e sull’autostima, componente fondamentale del nostro benessere interiore e sul significato che il cibo e il peso rivestono nella nostra vita.

Questi i temi principi dell’incontro, che potranno essere approfonditi all’interno del “question time”, uno spazio riservato ai partecipanti per formulare domande allo psicologo e proporre spunti ulteriori di riflessione.

Programma:

ore 14.00 – 14.45
Introduzione volta a presentare i risvolti psicologici legati alla problematica dell’obesità e del sovrappeso.

ore 14.45 – 15.30
L’avvio del processo e la motivazione al cambiamento: approccio psicologico all’alimentazione e meccanismi
insiti nell’alimentazione incontrollata.

ore 15.30
Coffee Break

ore 16.00 – 16.45
Il mantenimento della motivazione, l’uso di homework e trattamenti off-line ed on-line.

ore 16.45 – 17.30
Question time – domande al relatore

ore 17.30 – 17.45
Termine dell’evento
Saluti finali
Informazioni sul relatore

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text